Haccp nei Bar: manuale haccp bar, schede temperature frigo

Tutte le attività che prevedono la manipolazione e somministrazione di cibi, come i bar, devono avere il manuale Haccp di autocontrollo alimentare. Il manuale Haccp è un documento che deve essere realizzato dai gestori di un bar e deve contenere tutte quelle attività coinvolte nella preparazione e nella conservazione di cibi.

Haccp Bar: significato e utilità

Haccp nei Bar: manuale haccp bar, schede temperature frigoLa sigla Haccp è l’acronino di “Hazard Analysis Critical Control Point“, che letteralmente significa “Analisi dei Pericoli e Controllo dei Punti Critici”. L’igiene degli alimenti, la pulizia degli ambienti e la sicurezza sono gli aspetti più importanti in tutti quei luoghi di lavoro nei quali si manipolano cibi destinati al consumo. Proprio per tutelare la salute dei consumatori nei bar e locali di ristorazione, la legge italiana si è messa in linea con la normativa europea che riguarda, appunto, l’autocontrollo alimentare.

Il proprietario di un bar, pertanto, è il primo responsabile dell’igiene nella sua struttura. Successivamente ad una adeguata formazione, dovrà essere in grado di monitorare il rischio nell’ambiente di lavoro, utilizzare le misure corrette di contrasto e pulizia, mantenere la cura della propria struttura e mostrare gli accorgimenti effettuati al momento di un controllo. La normativa è stata applicata in Italia con il D.L. del 28 agosto 1997.

Secondo questo regolamento, il titolare di un bar, ma anche di pub e ristoranti, deve obbligatoriamente redarre il documento Haccp nel quale dovrà essere specificato che ingredienti utilizza per la preparazione dei cibi, che sistema di conservazione adopera, a quale temperatura vengono conservati i cibi nei frigo e quali sono i punti critici.

Vedi anche  Haccp azienda agricola e cantina vinicola: leggi per la produzione primaria

Pertanto, all’interno del manuale Haccp Bar devono essere contenute tutte queste informazioni, oltre a quelle relative al trasporto dei prodotti, ai metodi messi in atto per evitare contaminazioni o ad eventuali situazione di pericolo per il personale e per i clienti.

Manuale Haccp Bar: cosa comprende?

Andando nello specifico, elenchiamo qui i punti essenziali che devono essere necessariamente presenti all’interno di un manuale Haccp per bar e locali pubblici in cui si consumano alimenti:

  • pulizia e gestione del locale e dei rifiuti
  • tutte le procedure adottate per l’igiene dei vari locali della struttura
  • manutenzione dell’attrezzatura e del locale
  • presenza di infestazioni
  • conservazione, gestione e preparazione dei generi alimentari
  • rintracciabilità di tutte le materie prime
  • preparazione del personale e regole di igiene (cuffie, grembiuli e guanti)

Oltre a tutti questi elementi, il manuale Haccp deve per legge contenere anche delle schede  haccp di autocontrollo, che verranno periodicamente compilate dal gestore del bar per monitorare le condizioni della struttura. Ad esempio, se all’interno del documento è specificato che giornalmente viene controllata la temperatura del frigo, è necessario che ci sia una scheda di autocontrollo allegata nella quale annotare i gradi dell’elettrodomestico.

Aggiornare regolarmente le schede è condizione fondamentale per non incorrere in sanzioni in caso di eventuali controlli. Se devi aggiornare o redarre il manuale Haccp per la tua struttura a Roma, affidati alla consulenza professionale di Haccp Roma e sarai in regola e perfettamente aggiornato sulla normativa Haccp. Haccp Roma offre un servizio garantito da professionisti nel settore che sapranno fornirti un supporto specialistico garantendo un servizio altamente personalizzato.

Normativa Bar: cosa accade se non si prepara il manuale Haccp?

Nel caso in cui il gestore di un bar non abbia preparato il manuale di autocontrollo Haccp, potrebbe andare incontro a delle sanzioni pecuniarie. È bene ricordare, infatti, che il manuale Haccp è un manuale di autocontrollo e quindi spetta allo stesso gestore/proprietario del bar occuparsene in prima persona. I controlli sanitari vengono generalmente effettuati dalle ASL e i funzionari non hanno l’obbligo di avvisare per tempo in caso di un controllo, quindi è importante essere sempre in regola con le norme igieniche e tenersi sempre pronti.

Vedi anche  Quanto costa essere a norma con l'Haccp?

Durante il controllo, gli ispettori verificano per prima cosa la presenza del manuale Haccp e di conseguenza che le norme alimentari ed igieniche presenti in esso vengano rispettate alla perfezione, che queste norme vengano applicate e che i controlli specificati sul manuale vengano eseguiti giornalmente. Se un bar non rispetta la normativa o non possiede un adeguato manuale Haccp, potrebbe essere soggetto a pesanti sanzioni.

Poiché la redazione di un manuale Haccp è un’attività delicata, se non si possiede la giusta esperienza o formazione è facile commettere degli errori. Per questo motivo, è consigliabile affidarsi a dei professionisti del settore. Sul sito Haccp.roma.it troverete a vostra disposizione dei consulenti in grado di aiutarvi fornendovi soluzioni personalizzate.